Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.
Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ulteriori informazioni.

Posto che nella comunicazione del 6 marzo prot. 2489 si legge:

  • "... da lunedì 9 marzo le attività didattiche verranno erogate regolarmente a orario completo in modalità a distanza tramite piattaforme informatiche sincrone secondo l’orario previsto di ciascun docente...”

  • “...Per consentire un adeguato riposo dall’uso dei terminali e uno svincolo dalle postazioni informatiche personali utile alla  rigenerazione psicofisica delle studentesse e degli studenti, le lezioni dureranno 50 minuti e termineranno cinque minuti prima dell’orario previsto...”


Inoltre, rilevato che nelle indicazioni operative del 8 marzo prot. 2508 al punto 5 si è ulteriormente precisato che:

  • “...Le lezioni si svolgeranno in modalità asincrona e sincrona nel rispetto dell’orario settimanale definito all’inizio dell’anno scolastico...”


Viste le richieste di chiarimento e istanze degli studenti
si precisa quanto segue:

  1. L’articolazione dell’orario giornaliero delle lezioni seguirà quanto già previsto ad inizio dell’anno scolastico con la circolare n. 16 del 25 settembre 2019.


  2. La durata massima della lezione sincrona (che inizia nelle ore indicate al punto 1) dovrà essere di 50 minuti, prevedendo pause/sospensioni, in modo da consentire il riposo a video degli studenti e dei docenti.


  3. La didattica a distanza, prevede modalità sincrone e asincrone che dovranno essere adeguatamente gestite da ciascun docente in modo da alleggerire i problemi di affaticamento e sovraesposizione al collegamento video.

Scarica la nota prot. n. 2773 del 17.03.20 in formato pdf